Cassa Rurale Vallagarina: da oltre 125 anni una banca solida e green, al servizio del territorio

Come evidenzia il bilancio 2023 la banca, che conta più di 30.000 clienti e quasi 8.200 soci, gode di ottima salute. La raccolta ammonta a 1.295 milioni di euro, in crescita di oltre 30 milioni rispetto al dato dell’anno precedente. Il sostegno a famiglie e imprese, sotto forma di prestiti, supera i 550 milioni di euro

0
110
Maurizio Maffei, presidente Cassa Rurale Vallagarina

Un territorio unico, ricco di storia, bellezze naturalistiche, cultura e con un tessuto imprenditoriale dinamico. In questo contesto è nata e si è sviluppata la Cassa Rurale Vallagarina, la banca cooperativa del territorio che lo scorso anno ha celebrato i suoi 125 anni di storia. Con le sue 19 filiali, l’istituto bancario ha intrapreso un entusiasmante percorso di sviluppo, sia in Trentino e da oltre 30 anni anche nella vicina provincia di Verona, mantenendo la caratteristica attenzione alle persone, alle imprese e al territorio in cui opera.

Da sempre la Cassa Rurale Vallagarina si impegna a soddisfare i bisogni finanziari dei suoi soci e clienti e promuove iniziative per contribuire allo sviluppo e al miglioramento dei territori e delle comunità che vi abitano. Essere banca cooperativa del territorio significa prendersi cura della comunità come una famiglia, lavorando localmente per sviluppare la cultura della responsabilità e costruire un circuito virtuoso da cui tutti possano trarre beneficio.

È anche per questo che la Cassa Rurale Vallagarina guarda con grande attenzione all’ambiente, poiché crede che ognuno possa condizionare e influenzare il mondo attraverso piccoli gesti quotidiani. Per sensibilizzare i suoi interlocutori in tema di sostenibilità ambientale, l’istituto ha predisposto nel corso degli anni una serie di iniziative mirate. La Cassa fa infatti ampio uso di energie rinnovabili, grazie ai pannelli fotovoltaici installati presso la sede di Ala e la filiale di Avio, già dall’inizio del nuovo millennio, e successivamente anche presso le filiali di Caprino Veronese, Folgaria e Sant’Anna d’Alfaedo (VR) per produrre energia pulita da una fonte naturale: il sole. Nei pressi delle filiali sono state inoltre collocate diverse colonnine di ricarica per auto, biciclette e monopattini elettrici, che consentono di trasmettere l’elettricità prodotta anche a vantaggio delle persone che vivono nei comuni dove è presente la Cassa Rurale, incentivando così uno stile di vita più sostenibile attraverso una mobilità meno impattante.

Sempre in tema green la Cassa Rurale Vallagarina ha predisposto prestiti agevolati dedicati alla mobilità sostenibile per l’acquisto di nuove automobili elettriche o ibride, ebike e biciclette muscolari *. Una Cassa impegnata in un agire consapevole oggi, per il bene futuro dei territori e delle comunità che vi abitano.

Come evidenziato dai dati di bilancio 2023 – presentati in anteprima ai Soci negli scorsi giorni – la Cassa Ru­rale Vallagarina – che conta più di 30.000 clienti e quasi 8.200 soci – gode di ottima salute. La raccolta ammonta a 1.295 milioni di euro, in crescita di oltre 30 milioni rispetto al dato dell’anno precedente; notevole anche il sostegno a famiglie e imprese, sotto forma di prestiti, che supera i 550 milioni di euro.

Il 2023 si è chiuso con un totale di fondi propri cresciuto a 85,5 milioni di euro e che ha visto in costante aumento anche i co­efficienti di solidità: CET1 Ratio si attesta al 22,75% e il Total Capital Ratio al 23,31 20,86%.

Una Cassa che sta bene e che vuole proseguire sul­la strada della continuità e delle buone pratiche con­solidate negli anni, come precisa il presidente Maurizio Maffei: “Senza i risultati economici ed una struttura patrimoniale solida non si potrebbe pensare ad una Cassa che guarda in modo così importante al territorio ed al futuro, con i valori della coesione, della territorialità, del rispetto, della reciprocità e dell’attenzione a chi è in difficoltà al centro del nostro operare”.

Valori cardine insiti nella natura della Banca di Credito Co­operativo, raccontati come ogni anno all’interno del Bilan­cio sociale, cartina tornasole delle azioni di carattere meno “finanziario” e più “sociale” intraprese dall’istituto. Tra i dati che testimoniano meglio il sostegno assicurato a famiglie e comunità ci sono quelli riguardanti le iniziative a favore delle associazioni e dei sodalizi presenti sul territorio: anche nel 2023 è stato dato un segnale forte, con oltre 600 mila Euro destinati ai fini di beneficienza o mutualità.

*Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

Le condizioni contrattuali sono indicate nel documento “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” che potrà essere richiesto presso gli sportelli della banca e che sarà consegnato al cliente prima della conclusione del contratto. La concessione del finanziamento è rimessa alla discrezionalità della banca previo accertamento dei requisiti necessari in capo al richiedente.