Banca Ifis dona un milione alla Fondazione Banco Alimentare Onlus

L’erogazione consentirà di distribuire l’equivalente di 10 milioni di pasti alle persone in difficoltà

0
30
Ernesto Furstenberg Fassio, presidente di Banca Ifis

Banca Ifis rafforza il proprio impegno a favore dell’inclusione sociale e del sostegno alle persone con maggiori difficoltà economiche donando un milione di euro alla Fondazione Banco Alimentare Onlus. La somma consentirà la distribuzione dell’equivalente di 10 milioni di pasti ai bisognosi accolti dalle organizzazioni che sono partner territoriali di Fondazione Banco Alimentare Onlus.

Un pasto equivalente corrisponde a un mix di 500 gr di alimenti in base ai LARN (Livelli di assunzione di riferimento di nutrienti ed energia per la popolazione italiana). Grazie alla donazione di Banca Ifis, la Fondazione Banco Alimentare Onlus può rafforzare la propria azione di recupero e distribuzione di pasti che, tramite le organizzazioni partner territoriali, verranno distribuite gratuitamente alle persone in difficoltà.

Oltre all’azione dalla forte valenza sociale, il recupero degli alimenti impedisce che questi si trasformino in rifiuti, permettendo di risparmiare risorse energetiche e abbattere le emissioni di CO2. Per questo motivo, la donazione di Banca Ifis contribuisce alla realizzazione di quattro dei diciassette Sustainable Development Goals definiti dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite: sconfiggere la povertà, sconfiggere la fame, ridurre gli sprechi alimentari, contrastare il cambiamento climatico, creare partnership per lo sviluppo sostenibile.

“Il numero di italiani che vivono in condizione di povertà assoluta, impossibilitati a soddisfare i propri bisogni primari, tra cui quello alimentare, rischia di crescere ancora. Per questo motivo – chiarisce Ernesto Fürstenberg Fassio, presidente di Banca Ifis – abbiamo voluto sostenere l’azione del Banco Alimentare, credendo fortemente che questo nostro impegno possa contribuire a generare un circolo virtuoso che integri sempre più la dimensione sociale all’interno dei modelli di business creando i presupposti per una società più sostenibile e inclusiva”

La donazione alla Fondazione Banco Alimentare rientra tra le progettualità sostenute da Kaleidos, il Social Impact Lab nato nel 2022 per sviluppare iniziative ad elevato impatto sociale in tre aree: comunità inclusive, cultura e territorio, e benessere delle persone. Un impegno concreto che si traduce in un piano di investimenti pari a 6 milioni di euro nel periodo 2022-2024 e che, a oggi, ha permesso di realizzare oltre 30 progetti.

Per valutare l’impatto delle proprie iniziative, Banca Ifis ha sviluppato un modello di “misurazione dell’impatto sociale” finalizzato a quantificare, attraverso criteri oggettivi, il valore sociale generato sulle persone e le comunità. Applicando questo modello alle prime progettualità realizzate da Kaleidos, il moltiplicatore medio risulta essere di 3,9: vale a dire che per ogni euro investito da Banca Ifis in progetti sociali vengono generati quasi 4 euro di impatto sociale positivo.

Cos’è la Fondazione Banco Alimentare Onlus

La Fondazione Banco Alimentare Onlus nasce nel 1989 con l’obiettivo di ridurre gli sprechi alimentari e aiutare le persone in difficoltà. La sua attività consiste nel recupero di cibo attraverso diversi canali di approvvigionamento e nella donazione alle organizzazioni partner territoriali che a loro volta lo distribuiscono gratis alle persone e famiglie in difficoltà, contribuendo ad attenuare il problema della fame, dell’emarginazione e della povertà, oltre che a promuovere la lotta allo spreco alimentare.

“Risulta importantissimo – spiega Giovanni Bruno, presidente di Fondazione Banco Alimentare Onlus – il contributo di Banca Ifis in una situazione sempre più preoccupante: 5.600.000 persone in Italia sono sotto la soglia di povertà, pari a quasi il 10% della popolazione. Solo uno sforzo congiunto di tanti soggetti con la stessa sensibilità può rendere il nostro operato sempre più efficace e sostenibile”.

Fonte: ufficio stampa Banca Ifis