Banca Ifis ristruttura Indigo Lease Srl con il supporto di UniCredit

Finalizzata la ristrutturazione della cartolarizzazione di un portafoglio crediti derivanti da contratti di locazione finanziaria. Banca Ifis ha agito in qualità di originator, mentre UniCredit in quella di arranger e sole investor dei titoli Senior

0
80

Banca Ifis ha finalizzato con il supporto di UniCredit la ristrutturazione della cartolarizzazione realizzata tramite il veicolo Indigo Lease S.r.l., società costituita ai sensi della L.130/99 nel dicembre 2016. Nell’operazione, Banca Ifis ha agito in qualità di originator, mentre UniCredit in qualità di arranger e sole investor dei Titoli Senior. L’operazione ha come oggetto un portafoglio di crediti derivanti da contratti di locazione finanziaria in bonis cosiddetti transportation, stipulati da Banca Ifis con i propri clienti, per un valore complessivo pari a circa 530 milioni di euro alla data di ristrutturazione e distribuiti su più di 18.000 posizioni.

La ristrutturazione ha comportato l’estensione del revolving period per un ulteriore biennio ed un incremento del principal amount outstanding dei Titoli Senior, nonché il derating ed il delisting degli stessi, oltre all’ottenimento della qualifica di cartolarizzazione STS (cartolarizzazioni “Semplici, Trasparenti e Standardizzate“) ai sensi del Regolamento UE 2017/2402 (Securitisation Regulation).

Nell’ambito dell’operazione Banca Ifis, che svolgerà anche il ruolo di calculation agent, ha ceduto ad UniCredit Bank AG l’intero ammontare dei Titoli Senior, corrispondenti ad un valore nominale pari a 609,5 milioni di euro e un principal amount outstanding pari a 400 milioni di euro. I Titoli Junior, per un principal amount outstanding pari a 147,6 milioni di euro, sono stati integralmente ritenuti dall’originator.

“L’operazione realizzata con UniCredit si inserisce all’interno della strategia di Banca Ifis finalizzata a gestire in maniera ordinata e tempestiva la scadenza delle operazioni di TLTRO, garantendo con significativo anticipo un profilo di liquidità solido e prevedibile, ed assicurando il mantenimento degli attuali ratios di liquidità anche oltre tali scadenze.

“L’operazione conclusa conferma l’appeal della Banca e la capacità di wholesale funding presso controparti di primario standing quali UniCredit, nonché, dati i valori espressi, la qualità e la resilienza degli attivi cartolarizzati” dichiara Saverio Bonavita, responsabile Direzione Capital Markets di Banca Ifis

Fonte: ufficio stampa Banca Ifis