Fusione Cherry Bank e Banca Popolare Valconca: l’Ad Bossi incontra i soci dell’istituto romagnolo

Nel corso della riunione illustrato il progetto industriale di fusione per incorporazione tra i due istituti di credito, volto al rafforzamento territoriale del marchio Banca Popolare Valconca

0
93
Giovanni Bossi, ceo e e azionista di maggioranza di Cherry Bank

In seguito alla sottoscrizione dell’Accordo Quadro relativo all’operazione di fusione per incorporazione di Banca Popolare Valconca in Cherry Bank, nelle giornate del 4 e 5 luglio Giovanni Bossi, AD e azionista di maggioranza di Cherry Bank, avvierà una serie di incontri con alcuni esponenti dell’azionariato di Banca Popolare Valconca. Parteciperanno agli incontri anche i Commissari Straordinari della Banca romagnola, Francesco Fioretto e Livia Casale.

L’AD e azionista di maggioranza illustrerà il progetto industriale di fusione per incorporazione tra le due banche finalizzato a una creazione di valore nel lungo termine e al rafforzamento territoriale del marchio di Banca Popolare Valconca che sarà perseguito mantenendo intatte tutte le strutture già esistenti della banca, sia la Direzione Generale che le singole filiali sul territorio, preservando i posti di lavoro e le insegne commerciali.


Inoltre, a sostegno dei Soci che abbiano necessità di liquidare le azioni assegnate in sede di fusione (e detenute ininterrottamente sino alla data della possibile cessione), l’AD e azionista di maggioranza di Cherry Bank confermerà il suo impegno ad acquisire o far acquisire azioni per un controvalore massimo complessivo pari a 2 milioni di euro, per un valore riconosciuto di 0,80 euro a singola azione, garantendo l’acquisto delle prime 700 azioni per ciascun Socio richiedente e, per le eventuali azioni residue eccedenti tale soglia, un acquisto pro-quota sino al raggiungimento dell’ammontare massimo.


Per tutti quei soci che dovessero avere domande sul progetto di fusione per incorporazione, e sull’acquisto di azioni da parte dell’AD e azionista di maggioranza Giovanni Bossi, Cherry Bank renderà poi disponibile, in via del tutto esclusiva, la casella mail dedicata bossirisponde@cherrybank.it. Le risposte a domande e richieste pervenute saranno curate direttamente dallo stesso AD Giovanni Bossi.

Fonte: ufficio stampa Cherry Bank