Intrum entra in classe: manager a lezione per il mese dell’educazione finanziaria

L'amministratore delegato e quattro donne top manager dell’azienda incontreranno studentesse e studenti di scuole medie e superiori per sensibilizzarli su tematiche finanziarie

0
74

Intrum partecipa alla sesta edizione del “Mese dell’educazione finanziaria”, la manifestazione promossa dal Comitato Edufin, con il progetto “Role Model di successo: appuntamento con l’educazione finanziaria”. Cinque top manager di Intrum, tra cui Alberto Marone, amministratore delegato di Intrum Italy e managing director dei mercati Middle Europe, incontreranno gli studenti durante le lezioni organizzate nelle scuole aderenti per promuovere l’alfabetizzazione finanziaria tra le nuove generazioni.

Ivana Impelluso, Finance Director, Emanuela Crippa, Legal Director, Laura Tonelli, Compliance & Risk Director e Patrizia Carrarini, Brand & Communication Director, porteranno la loro esperienza professionale al servizio dei giovani a scuola, spiegando anche il ruolo di Intrum all’interno del sistema finanziario italiano.

L’iniziativa fa parte del programma “Sistema Scuola – Impresa” promosso da ELIS, ente non profit di formazione al lavoro, con particolare attenzione a chi è socialmente ed economicamente svantaggiato. Il mese EDUFIN è promosso dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria istituito nel 2017 di concerto con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e con quello delle Imprese e del made in Italy

“Per Intrum è di primaria importanza – spiega Patrizia Carrarini, brand & communication director di Intrum – promuovere e agevolare il processo di familiarizzazione di temi finanziari tra i giovani, affinché abbiano a disposizione gli strumenti necessari per partecipare alla costruzione di un mondo più consapevole e sostenibile per sé stessi e per le generazioni future”.


“Siamo convinti – prosegue – che il dialogo debba passare anche attraverso il racconto delle singole esperienze professionali e se a farlo sono delle donne che ricoprono posizioni apicali è anche per contribuire al fondamentale confronto sugli stereotipi di genere. Nel progetto Role Model sono impegnate insieme a me tutte le donne dell’executive team: ben 4 su un totale di 8 componenti oltre l’amministratore delegato”.

La sostenibilità è al centro dell’operato di Intrum, come dimostra il rating sulla performance ESG ricevuto da Sustainalytics, che con un punteggio di 14,7 la colloca tra le migliori aziende del settore in termini di rischio ambientale, sociale e di governance.

Fonte: ufficio stampa Intrum Italy