Transizione green: accordo tra SACE e Cherry Bank a supporto dello sviluppo ESG delle imprese

Le aziende clienti della banca potranno beneficiare della Garanzia Green di Sace all’80%. Si potranno richiedere finanziamenti tra i 50 mila e i 50 milioni di euro, a rata trimestrale a tasso fisso e variabile

0
109
Laura Gasparini, responsabile Market & Investments di Cherry Bank

Cherry Bank ha sottoscritto con SACE – gruppo assicurativo-finanziario controllato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze – una convenzione sulle garanzie green a sostegno di nuovi investimenti per la transizione ecologica delle imprese italiane, soprattutto piccole e medie.

L’accordo permetterà a Cherry Bank di offrire la Garanzia Green di SACE alle proprie aziende clienti di qualsiasi settore, con fatturato fino a 500 milioni di euro, che intendano finanziare i propri progetti d’investimento in ambito green. L’obiettivo è supportare le aziende nelle esigenze finanziarie legate a progettualità che abbiano impatti positivi sull’ambiente e sulla riduzione dell’inquinamento e dell’impronta carbonica.

Le imprese potranno beneficiare della Garanzia Green di SACE all’80%, rilasciata a condizioni di mercato, attraverso un processo digitalizzato. L’importo del finanziamento con durata a medio/lungo termine assistito da Garanzia Green di SACE potrà essere compreso tra i 50mila e i 50 milioni di euro ed un massimo preammortamento di 36 mesi, a rata trimestrale a tasso fisso e variabile.

La convenzione – mette in chiaro Laura Gasparini, Responsabile Market & Investments di Cherry Bankcostituisce parte integrante del nostro impegno nell’adozione di pratiche e soluzioni finanziarie green orientate alla sostenibilità ambientale. Questa collaborazione inoltre ci consentirà di rivolgerci ad un numero sempre maggiore di aziende“.

La convenzione rientra nel percorso attivato da Cherry Bank di attenzione alle tematiche ESG di cui fa parte anche “Cherry ESG circle”, soluzione volta a finanziare ed incentivare l’attuazione di interventi secondo i valori ambientali, sociali e di governance.

Fonte: ufficio stampa Cherry Bank