AI: Intesa Sanpaolo è la prima banca in Europa ad usarla per analizzare la regolamentazione

Prosegue il percorso di digitalizzazione della banca, dopo la realizzazione, solo pochi mesi fa, di Lisa (Linguistic Intelligence for Supervisory Awareness): uno strumento di machine learning che legge e processa rapidamente migliaia di pubblicazioni sulla supervisione bancaria

0
86

Intesa Sanpaolo continua il percorso di adozione di soluzioni innovative di intelligenza artificiale, in linea con gli obiettivi del percorso di trasformazione digitale del gruppo previsto dal Piano d’Impresa 2022-2025. L’area Chief Institutional Affairs and External Communication Officer (CIAECO) ha avviato un nuovo progetto ideato dalla direzione Group Regulatory Evolution Agenda, con il supporto di Deloitte Risk Advisory, volto alla digitalizzazione e all’evoluzione del proprio modello operativo per la costruzione dell’Agenda Regolamentare di gruppo. Intesa Sanpaolo diventa così la prima banca europea a utilizzare l’intelligenza artificiale per l’analisi della regolamentazione.

Grazie alla collaborazione con la start-up italiana Aptus.AI – il partner tecnologico risultato più idoneo tra le migliori società Reg-Tech a livello mondiale – la banca farà evolvere il proprio modello operativo, rendendo più efficienti e veloci i processi di definizione dell’Agenda Regolamentare di gruppo. Si potrà così contribuire all’intercettazione della crescente mole di nuove regolamentazioni nazionali e internazionali, all’analisi del loro impatto sulle attività, all’individuazione delle aree di rischio in correlazione con la normativa interna di Gruppo e alla realizzazione automatica e personalizzata di raccolte di documenti per specifici profili professionali.

La tecnologia Aptus.AI consente, infatti, di creare una versione machine readable dei documenti digitali in grado di adattarsi a diversi tipi di contenuti testuali. Il nuovo formato elettronico fornisce un accesso interattivo ai dati normativi, facendo risparmiare tempo e aiutando a prendere decisioni.

L’Area CIAECO è stata tra le prime a lavorare in sinergia con l’area Chief Data, AI, Innovation and Technology guidata da Massimo Proverbio sul fronte dell’AI. Proprio tale collaborazione ha portato, nei mesi scorsi, alla realizzazione di Lisa (Linguistic Intelligence for Supervisory Awareness), uno strumento di machine learning ideato dalla direzione Group Supervisory Strategic Steering che aiuta a leggere e processare rapidamente migliaia di pubblicazioni sulla supervisione bancaria.

“Ci siamo resi conto – afferma Marcello Mentini, executive head of Group Regulatory Evolution Agenda – che il nostro processo per la definizione dell’Agenda andava rafforzato. Il supporto dell’intelligenza artificiale consentirà alle nostre persone di concentrare il proprio lavoro su attività di analisi ad alto valore aggiunto e la collaborazione con Aptus.Ai ci darà modo di contribuire sia alla digitalizzazione del Gruppo sia alla crescita di una delle migliori start-up tecnologiche italiane, valorizzando una giovane eccellenza del nostro Paese”.

“L’agenda regolamentare – prosegue – è diventato uno strumento di Corporate Governance imprescindibile nella definizione delle scelte strategiche di un gruppo come il nostro, che opera in diversi settori di business e mercati”.

Fonte: ufficio stampa Intesa Sanpaolo