Banca CF+ si affaccia sul mercato del debito con la prima emissione obbligazionaria da 25 milioni

Si tratta di un Tier 2 destinato ad investitori professionali e qualificati

0
48
Iacopo De Francisco, amministratore delegato e direttore generale di Banca CF+

Banca CF+, challenger bank specializzata in soluzioni di finanziamento alle imprese in situazioni performing o re-performing ha collocato con successo la sua prima emissione obbligazionaria subordinata, un Tier 2 del valore nominale di 25 milioni di euro, destinata ad investitori professionali e qualificati. Il titolo, con scadenza 2033 e opzione call in capo all’emittente alla scadenza del quinto anno (NC5), è stato emesso alla pari e pagherà una cedola annuale del 14,5%.

L’emissione, dematerializzata e accentrata presso Euronext Securities Milan (Monte Titoli S.p.A.), è stata
negoziata presso il segmento professionale del sistema multilaterale di negoziazione Euronext Access Milan organizzato e gestito da Borsa Italiana Spa.

“L’emissione del Tier 2 – sottolinea Iacopo De Francisco, amministratore delegato e direttore generale di Banca CF+ – ci ha consentito di affacciarci con successo sul mercato del debito, pur in presenza di un contesto macroeconomico e geopolitico difficile”.

L’operazione – prosegue – consente alla banca di differenziare le proprie fonti di funding e rafforzare la propria posizione patrimoniale, anche in relazione alla crescita delle linee di business e, soprattutto, ai recenti investimenti strategici, in primis l’acquisto del ramo d’azienda ex Credimi e il conseguente prossimo lancio della proposta CF+ di digital lending alla piccola impresa italiana. La banca si prefigge di mantenere nel lungo periodo livelli di Total Capital Ratio superiori alla media di mercato”.

Fonte: ufficio stampa Banca CF+