Logitalia, green loan da 145 milioni concesso da Crédit Agricole CIB Milan Branch e ING Italia

Il fondo italiano di investimento alternativo immobiliare ottiene un prestito mirato a rifinanziare un portafoglio logistico di 13 immobili, costruiti secondo standard di efficienza energetica

0
57

Crédit Agricole CIB Milan branch ed ING Italia hanno agito come Mandated Lead Arrangers, Underwriters, Bookrunners, e Sustainability Coordinators in un finanziamento da 145 milioni di euro a Logitalia, il fondo italiano di investimento alternativo immobiliare di tipo chiuso detenuto dal fondo di investimento immobiliare paneuropeo Logistics e gestito da AEW.

Il prestito è volto al rifinanziamento di un portafoglio logistico composto da 13 immobili ubicati in primari poli logistici del Nord e Centro Italia, di cui tre in fase di costruzione secondo i più elevati standard di efficienza energetica. Grazie alle caratteristiche di sostenibilità della maggior parte degli immobili, determinate dall’ottenimento della certificazione BREEAM e dalla presenza di impianti fotovoltaici, il finanziamento è stato strutturato secondo i Green Loan Principles dalla Loan Market Association.

È stata inoltre inserita una clausola che prevede la possibile trasformazione del finanziamento in un Sustainable Linked Loan, previa l’identificazione di KPIs che il fondo dovrà centrare così da migliorare ulteriormente le caratteristiche ESG dell’operazione.

Crédit Agricole CIB e la sostenibilità

La strategia della banca poggia su due pilastri: accompagnare la clientela verso la transizione climatica ed energetica e favorire l’inclusione e la coesione sociale, alla base del suo modello di servizio. Tali aspetti sono diventati parte integrante della strategia del gruppo con obiettivi pienamente visibili nel piano strategico a medio termine. In linea con la sua adesione alla Net Zero Banking Alliance, il gruppo e tutte le entità che ne fanno parte (inclusa Crédit Agricole CIB) si sono impegnati a fine 2022 a ridurre del 40% entro il 2030 l’impronta carbonio (CO2e per metro quadro per anno) degli immobili commerciali finanziati dal gruppo Crédit Agricole, in linea con lo scenario CRREM 2021 1,5°C. In Italia, Crédit Agricole CIB ha aperto il mercato green per i finanziamenti nel 2014. Da anni, Crédit Agricole CIB si conferma come leader globale nel mercato dei finanziamenti green/sustainability-linked.

ING pioniere di sustainable finance

L’operazione conferma il ruolo di pioniere e leader di ING nelle operazioni di sustainable finance nel settore Real Estate. ING è una delle cinque maggiori banche del settore Real Estate in Europa e leader di mercato nei Paesi Bassi. In Italia, la divisione di Real Estate Finance conta più di € 1.5 miliardi di asset, di cui circa 75% sono riferibili a immobili certificati come sostenibili per caratteristiche tecniche, strutturali ed energetiche. A livello globale ING si è impegnata con il Project Terra a orientare il proprio portafoglio di prestiti in ottica green e sostenibile, mentre ad agosto del 2021 è entrata a far parte della Net-Zero Banking Alliance, progetto a cui hanno aderito le principali banche globali con l’obiettivo di ridurre a zero le emissioni entro il 2050.

Fonte: ufficio stampa ING Italia