doValue firma due nuovi accordi di servicing in Grecia per un miliardo di euro

La società vanta un’esperienza di oltre 20 anni e circa 116 miliardi di euro di asset in gestione (Gross Book Value) al 31 dicembre 2023 tra Italia, Spagna, Portogallo, Grecia e Cipro. Nel 2023 ha registrato ricavi lordi per 486 milioni di euro

0
209
Manuela Franchi, amministratore delegato doValue

Il gruppo doValue, principale operatore in Sud Europa nella gestione di portafogli di credito e di immobili derivanti da NPL, ha firmato due nuovi contratti di servicing in Grecia tramite la sua controllata, doValue Greece Loan and Credit Claim Management Company S.A.

Il primo accordo, noto come “Project Amoeba”, prevede la gestione di un portafoglio di crediti in sofferenza secured, unsecured, retail e corporate del valore di circa 800 milioni di euro GBV e rafforza il rapporto già esistente con Bain Capital Credit. Il secondo accordo, “Project Heliopolis II”, consiste nella gestione di un portafoglio di NPL per un valore di circa 202 milioni di GBV con lo specialista globale del credito EOS Group. Il portafoglio è composto da 5,5 mila prestiti tra le asset class credito al consumo, PMI e crediti ipotecari, che coinvolgono oltre 4 mila debitori e rappresentano complessivamente €474 milioni di crediti.

Insieme, i due accordi hanno un valore di circa un miliardo di GBV per doValue Grecia e insieme al mandato con Attica Bank annunciato lo scorso marzo, portano a 1,5 miliardi di euro il totale del GBV atteso dall’inizio dell’anno nel Paese ellenico.

Il gruppo doValue vanta un’esperienza di oltre 20 anni e circa 116 miliardi di euro di asset in gestione (Gross Book Value) al 31 dicembre 2023 tra Italia, Spagna, Portogallo, Grecia e Cipro. Le sue azioni sono quotate sul segmento STAR dell’Euronext Milan (EXM). Nel 2023 ha registrato ricavi lordi per 486 milioni e EBITDA esclusi gli elementi non ricorrenti per 179 milioni di euro.