NPL: Banca Popolare di Sondrio cede 173 milioni di euro di sofferenze

L’operazione effettuata tramite la cartolarizzazione multi-originator "Luzzati Pop Npls 2023"

0
75

BPS realizza un grosso trasferimento di NPL. L’istituto ha infatti ceduto, con effetto economico dal primo gennaio 2023, un portafoglio di sofferenze del valore lordo di 173,7 milioni di euro al veicolo di cartolarizzazione denominato “Luzzatti POP NPLS 2023 Srl” costituito ai sensi della legge n. 130/1999, che, a sua volta, ha emesso, relativamente a Banca Popolare di Sondrio, tre tranches di notes ABS per 57,13 milioni di euro (32,88% del valore lordo dei crediti ceduti), di cui:

  • una tranche senior pari a 48 milioni, corrispondente al 27,85% del valore lordo dei crediti ceduti, cui è stato assegnato rating pari a BBB+ e BBB (high) da parte rispettivamente delle agenzie ARC Ratings e Morningstar DBRS;
  • una tranche mezzanine pari a 6,86 milioni, corrispondente al 3,95% del valore lordo dei crediti ceduti;
  • una tranche junior pari a 1,87 milioni, corrispondente a 1,08% del valore lordo dei crediti ceduti.

Al fine di ottenere il deconsolidamento dei crediti ceduti, secondo quanto previsto dalla normativa di settore, il 95%, rispettivamente, delle tranche mezzanine e junior, è stato collocato con successo presso investitori istituzionali. La banca potrà, quindi, conseguire la derecognition del portafoglio delle sofferenze cedute.

A seguito del deconsolidamento contabile del portafoglio, l’NPE ratio lordo del gruppo, al 30 settembre 2023 pari al 4,3%, è stimato al di sotto del 4%. L’operazione è stata coordinata da Luzzatti Scpa; Intesa Sanpaolo Spa – Divisione IMI Corporate & Investment Banking ha agito in qualità di arranger e placement agent; doNext Spa e doValue Spa sono state nominate rispettivamente master e special servicer del portafoglio ceduto. All’operazione hanno partecipato in qualità di consulenti legali Orrick Herrington & Sutcliffe LLP per le banche partecipanti e Chiomenti Studio Legale per gli Arranger; ha partecipano infine all’operazione BNP Paribas in qualità di account bank, agent bank, cash manager e paying agent.

L’operazione di cartolarizzazione multi-originator di sofferenze “Luzzatti Pop Npls 2023”, per un valore lordo contabile complessivo di 313 milioni, è stata conclusa, con altri 11 soggetti partecipanti, nell’ambito di un più ampio programma di interventi sui crediti deteriorati e in linea con la strategia di derisking e di miglioramento della qualità degli attivi.

Fonte: ufficio stampa BPS