The Banker: UniCredit migliore banca europea occidentale per l’innovazione nel settore bancario digitale e migliore banca globale per i pagamenti

Gli investimenti strategici di UniCredit Unlocked nel digitale e nei pagamenti hanno consentito alla banca di trionfare nei premi 2023 del mensile del Financial Times

0
47
Andrea Orcel, amministratore delegato Unicredit

UniCredit è stata nominata ‘migliore banca per l’innovazione nel settore bancario digitale’ in Europa occidentale e ‘migliore banca globale per i pagamenti’ dalla rivista The Banker nell’ambito dei programmi di premiazione per l’innovazione nel settore bancario digitale e le transazioni bancarie. La doppia vittoria sottolinea il forte impegno della banca in questo ambito attraverso il suo piano strategico UniCredit Unlocked, che ha posizionato la trasformazione digitale e i pagamenti come priorità chiave.

“Questo premio rappresenta il riconoscimento della nostra coraggiosa strategia, che privilegia una trasformazione progressiva e completa – sia della nostra tecnologia, sia dei nostri processi sottostanti – rispetto a rilasci di prodotti a breve termine”, afferma Giovanni Damiani, deputy group digital and information officer di UniCredit, commentando la vittoria nel digitale.

“Segna anche un momento di transizione mentre progrediamo verso la tappa successiva della nostra evoluzione digitale, in cui i nostri investimenti fondamentali fungeranno da piattaforma per ottenere il massimo valore da tecnologie interessanti come il cloud, i dati e l’intelligenza artificiale. Non vediamo l’ora di ottenere ulteriori successi in questa prossima fase e siamo entusiasti dei risultati che potremo raggiungere”.

Negli ultimi dodici mesi, UniCredit ha continuato a ottimizzare la propria infrastruttura sul digital e sui dati, lavorando al contempo per snellire i processi operativi al fine di trarre pieno vantaggio dalle efficienze digitali. Ciò ha comportato la riorganizzazione dell’infrastruttura della banca basata sulla tecnologia cloud e sulle API, nonché l’implementazione di standard comuni in tutto il gruppo per garantire che le soluzioni possano essere facilmente riutilizzate e adattate alle diverse linee di business e aree geografiche.

I pagamenti sono un altro punto chiave per la banca, che ha cercato di raddoppiare i modelli di business a basso impatto di capitale. In quest’ottica, UniCredit ha riorganizzato le proprie risorse per creare un nuovo team di Global Payment Solutions, con particolare attenzione a soddisfare la crescente domanda dei clienti di pagamenti internazionali e in tempo reale, e a sfruttare gli investimenti digitali per generare miglioramenti significativi in termini di esperienza del cliente, gestione del rischio ed efficienza dei costi.

“Manteniamo i nostri clienti al centro di tutto ciò che facciamo. Questo significa essere in grado di adattarsi ed evolvere rapidamente insieme alle loro esigenze, cosa ancora più critica quando si tratta di pagamenti, un’area che è soggetta a una costante evoluzione” è il commento di Raphael Barisaac, global head of payments & cash management di UniCredit.

“Grazie alla nostra nuova linea di business Global Payment Solutions, stiamo continuando il nostro viaggio verso la semplificazione attraverso l’espansione dei nostri strumenti digitali e delle nostre soluzioni di pagamento per i privati fino alle multinazionali, consentendo a tutti i nostri clienti di eseguire pagamenti senza attriti. In questo modo, siamo in grado di rimanere vicini alle attività dei nostri clienti e di sostenere in modo tangibile l’economia reale”.

Questi premi si aggiungono alla crescente lista di vittorie della banca sia nel campo del digital banking che in quello del transaction banking. Oltre ai recenti riconoscimenti per le iniziative digitali della banca da parte dell’Associazione Bancaria Italiana (ABI) e di MilanoFinanza, la banca ha ottenuto anche i premi per la migliore collaborazione Fintech (da Treasury Management International), per il miglior fornitore di Trade Finance in Europa occidentale (da Global Finance) e per la migliore banca per i servizi di transazione nella CEE (da Euromoney).


Fonte: ufficio stampa Unicredit