UniCredit, il rating ESG di Msci si innalza ad “AA”. Cresce l’attenzione al consumatore della banca

L'upgrade è dovuto alla maggiore tutela dei clienti messa in atto da UniCredit, oltre ai programmi di alfabetizzazione finanziaria e al maggiore controllo fornito ai clienti sui propri dati

0
44
Fiona Melrose, head of Group Strategy & ESG di UniCredit

Msci, società di rating ESG che valuta oltre 8.500 società a livello globale, ha aggiornato il rating di UniCredit alzandolo ad “AA” (leader), da “A” (medio). L’upgrade è dovuto in gran parte agli sforzi di UniCredit nel rafforzare la sua attenzione alle questioni sociali. Msci ha riconosciuto le pratiche di tutela dei consumatori e i programmi di alfabetizzazione finanziaria leader nel settore, nonché il fatto che la banca non offre prodotti finanziari ad alto rischio alla sua clientela retail.

Inoltre, UniCredit ha ricevuto un riconoscimento per i diritti che garantisce alle persone in materia di controllo dei propri dati, nonché perle misure adottate contro potenziali violazioni degli stessi. Per quanto riguarda i dipendenti, Msci ha sottolineato il supporto che la banca offre per quanto riguarda i corsi di laurea e le certificazioni, nonché le sue eccellenti pratiche di gestione del personale. Alla luce di ciò, il punteggio Msci Social Pillar di UniCredit è aumentato, salendo a 5,4 (dal precedente 3,7).

“Questo upgrade è molto gratificante – ha commentato Fiona Melrose, head of Group Strategy & ESG di UniCredit – perché riflette i passi avanti che abbiamo fatto per integrare tutti i fattori ESG nella governance, nel business, nella gestione del rischio e del credito, nelle metriche e nelle operazioni della nostra banca. Sappiamo che banche come la nostra svolgono un’importante funzione sociale che va ben oltre le attività di mera erogazione del credito, e continueremo a sostenere iniziative che abbiano un impatto in tal senso e a tenere conto delle nostre responsabilità”.

Gli Msci ESG Ratings mirano a misurare la resilienza di un’azienda nei confronti dei rischi ESG a lungo termine. Le società sono valutate in base a una scala di valori relativa al settore, da AAA (leader) a -CCC (laggard), con riferimento alle questioni chiave più rilevanti in base al modello di business dell’azienda.

Fonte: ufficio stampa UniCredit