UniCredit si aggiudica la gara per la cessione di due aree ferroviarie dismesse a Milano

Le aree sono Scalo Farini e Scalo San Cristoforo. Si tratta di una tra le più importanti iniziative di riqualificazione urbana in Europa, relativa a un’area totale di 620mila mq

0
30

UniCredit, supportata da Prelios e Hines, si è aggiudicata la gara indetta da FS Sistemi Urbani per la cessione di due aree ferroviarie dismesse nella città di Milano – Scalo Farini e Scalo San Cristoforo, per una superficie totale di circa 620mila mq – in cui UniCredit guiderà una delle più rilevanti iniziative di rigenerazione urbana in Europa, sostenendo il futuro sviluppo della città.

Il progetto Scalo Farini ha l’ambizione di ridefinire il modo sostenibile di lavorare e vivere a Milano, creando un nuovo quartiere sostenibile con ampi spazi verdi che integrerà uffici, abitazioni, negozi e servizi (Accademia di Brera, scuole, hotel). Lo sviluppo dello Scalo Farini includerà anche il nuovo Campus UniCredit.

“Questa iniziativa Porrà UniCredit in prima linea nella più importante opera di rigenerazione urbana degli ultimi anni, lasciando un segno nello sviluppo della comunità. È una testimonianza di impegno per il futuro dell’Italia e per le potenzialità di Milano ed è un esempio tangibile di come viviamo il nostro obiettivo di far progredire le comunità” chiarisce Andrea Orcel, amministratore delegato UniCredit. “Questa opportunità ci permette di fornire alla città lo spazio per realizzare alloggi a prezzi accessibili, residenze per studenti, investimenti rigenerativi sociali e sostenibili di cui il nuovo Campus UniCredit costituirà una parte importante”.

L’operazione verrà attuata attraverso un fondo di investimento immobiliare chiuso di nuova costituzione, gestito da Prelios SGR, in cui UniCredit è l’unico investitore e garante del venditore (attraverso il rilascio di una propria garanzia bancaria). Le attività di sviluppo del Campus UniCredit sono state affidate ad Hines e si stima vengano realizzate in un arco temporale di 7 anni. Lo sviluppo avverrà secondo piani di urbanizzazione da concordare con il Comune di Milano e con gli stakeholder coinvolti.

Fonte: uffici stampa UniCredit e Prelios