Banco BPM cede un pacchetto di UTP ed NPL

Gli NPE hanno avuto origine da rapporti bancari di diversa natura e con profili di rischio differenti

0
33

Banco BPM ha ceduto lo scorso 19 gennaio al veicolo di cartolarizzazione Eudaimonia SPV, alcuni crediti con efficacia economica dal 30 aprile 2023, qualificati come UTP “inadempienze probabili” (unlikely to pay) o “in sofferenza” ai sensi della Circolare della Banca d’Italia n. 272/2008.

L’avviso di cessione è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 14 del 3 febbraio 2024. I crediti derivano da contratti di finanziamento in varia forma tecnica qualificati come “inadempienze probabili” o “sofferenze” e risultano in un’apposita lista, pubblicata sul sito di Prelios, in cui è indicato, con riferimento a ciascun debitore ceduto, il codice NDG del debitore e il numero Rapporto da cui ha avuto origine il credito ceduto.

I dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno online sino alla data di estinzione dei crediti ceduti. I debitori ceduti interessati a ricevere i dati indicativi dei crediti ceduti e a ricevere conferma, da parte di Banco BPM dell’avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all’indirizzo PEC: eudaimoniaspv.ri@actaliscertymail.it. Gli NPE – come si legge nell’avviso – hanno avuto origine da rapporti bancari di diversa natura e con profili di rischio differenti.