Federal Reserve Bank: debito delle famiglie Usa alle stelle. Circa 17,5 trilioni di dollari a fine 2023

Il boom degli indebitamenti, rilevato a febbraio, potrebbe proseguire fino all'estate

0
45

In Usa a febbraio le dichiarazioni di fallimento risultano in aumento per il 19° mese consecutivo. Il dato proviene da LegalShield, piattaforma per servizi legali, di identità e di gestione della reputazione. Il suo Consumer Stress Legal Index (CSLI) di gennaio ha segnalato un picco di fallimenti negli ultimi quattro anni. All’origine degli indebitamenti ci sarebbero i default delle carte di credito, gli incassi aggressivi e l’inflazione. Le famiglie statunitensi danno priorità alle utenze e alla casa rispetto ad altre spese, accumulando carte di credito ad alto tasso di interesse. Inoltre l’inflazione svaluta il denaro nelle tasche dei consumatori. Il debito delle famiglie statunitensi ha raggiunto – fa sapere LegalShield – la cifra record di 17,5 trilioni di dollari (cioè tre miliardi di miliardi) nel quarto trimestre del 2023, come riportato dalla Federal Reserve Bank di New York all’inizio di febbraio. Secondo il monitoraggio della Fed, i tassi di insolvenza sul debito delle carte di credito e il finanziamento automobilistico hanno raggiunto i livelli più alti dalla Grande Recessione.

I più indebitati? Generazione X e millenial

Nonostante un calo del credito al consumo, crescono i pignoramenti di auto e controversie sulla fatturazione per la generazione X e i millennial. Le chiamate agli avvocati LegalShield sui pignoramenti sono al livello più alto dall’aprile 2021. Le controversie sulla fatturazione sono aumentate del 53% su base annua per tutti i membri di LegalShield, ma del 96% per la generazione X e i millennial.

LegalShield segnala un aumento dei fallimenti “personali” nel secondo trimestre. Il CSLI di LegalShield è stato lanciato nel 2018 e si basa su un set di dati di oltre 35 milioni di richieste di assistenza legale da parte dei consumatori dal 2002. L’indice è costruito su tre sottoindici che monitorano le richieste di assistenza legale per questioni relative al credito al consumo, al fallimento e al pignoramento. LegalShield riceve circa 150.000 contatti ogni mese da consumatori che cercano assistenza legale in più di 90 aree giuridiche, comprese le principali questioni relative ai consumatori.

Si prevede un peggioramento

LegalShield prevede un aumento delle richieste di fallimento per almeno altri sei mesi. “Le chiamate agli avvocati dei fornitori di LegalShield per una consulenza in materia di fallimento continuano ad aumentare, sostenendo una tendenza che abbiamo osservato dalla fine del 2022”, ha affermato Matt Layton, vicepresidente senior dell’analisi dei consumatori di LegalShield. “Sempre più persone non riescono a far fronte ai propri obblighi finanziari e i dati indicano che il trend aumenterà durante la prima metà di quest’anno”.