Cina, NPL all’1,51% per la banca PSBC

Postal Savings Bank of China è la seconda banca cinese per numero di sportelli. Nel 2022 ha servito circa 600 milioni di clienti

0
23
Un tipico tempio cinese a Pechino, la capitale della Cina

“La qualità complessiva degli attivi della Postal Savings Bank of China è stabile, con un tasso di attenzione e un rapporto di prestiti in sofferenza dell’1,51%, che è la metà della media del settore”. A dichiararlo è stato Yao Hong, vicepresidente e chief risk officer della PSBC, la Postal Savings Bank of China, secondo istituto di credito della Repubblica popolare cinese.

In risposta al crescente rischio del settore immobiliare e delle piattaforme di finanziamento locali, Yao Hong ha sottolineato che la banca ha compreso i singoli grandi clienti aziendali che hanno subito perdite come prestiti in sofferenza, includendo anche potenziali progetti a rischio come prestiti in sofferenza: il tasso delle sofferenze immobiliari della Cassa di Risparmio Postale è salito al 2,45%, ma è ancora ad un livello relativamente buono nel settore.

Per quanto riguarda le piattaforme di finanziamento locali, il rimborso del capitale e degli interessi per i clienti classificati in sofferenza dalla Postal Savings Bank of China rimane normale. La banca, in base al principio della prudenza, ha comunque classificato il rimborso a sofferenza.

la PSBC è un buon punto di osservazione sull’andamento del credito in Cina. È la seconda banca del paese per numero di sportelli. Nel 2022 ha servito circa 600milioni di clienti in 40mila punti di vendita e  servizi