L’NPL&UTP di Alma Iura compie 10 anni. Oltre 700 ospiti al Palazzo della Gran Guardia di Verona

I protagonisti e le novità dell’evento, che quest’anno festeggia il suo decennale e già guarda al futuro

0
109

Si è svolta con successo la decima edizione del congresso NPL&UTP, organizzato come ogni anno dal 2013 dal Centro Studi Alma Iura. Il meeting è stato ospitato dal Palazzo della Gran Guardia di Verona (in piazza Bra 1), il 12 ottobre, a partire dalle 9. Nel corso dell’incontro, si sono alternati interventi degli esperti del settore (keynote speech) e tavole rotonde (roundtable) dedicate a fare il punto sullo status artis dei crediti non performing, in base al programma, consultabile sul sito dedicato.

Le novità del 2023

L’evento è stato inaugurato dall’introduzione di Marco Rossi (managing partner dello studio Rossi, Rossi & Partners) ideatore, coordinatore scientifico del meeting, oltre che presidente del relativo Comitato scientifico. Ma quali sono le novità del 2023? “Come sempre – spiega Paola Chiavenato, amministratore unico Alma Iura – abbiamo cercato di coniugare cultura e aspetti economici, che sono il focus del congresso. Quest’anno, in particolare, abbiamo organizzato tre keynote speech d’eccezione.

Degna di nota la presenza dell’ex ambasciatore Sergio Vento, che dal 1992 al 1995 è stato consigliere diplomatico di vari presidenti del Consiglio (da Giuliano Amato a Carlo Azeglio Ciampi, passando per Silvio Berlusconi e Lamberto Dini). Inoltre, è intervenuto il presidente di Consob Paolo Savona. Insieme a lui anche Rainer Masera, banchiere ed economista, già ministro e oggi preside della facoltà di Economia dell’ateneo telematico Unimarconi. Infine, in calendario anche il contributo di Giuseppe Siani, responsabile del Dipartimento di vigilanza bancaria e finanziaria di Banca d’Italia”.

Il decimo anniversario del congresso

La decima edizione dell’evento Alma Iura di giurimetria, banca e finanza ha rappresentato un’occasione per discutere su novità legislative e giurisprudenziali in materia di crediti in sofferenza e pro e contro degli investimenti in NPL e UTP. Ma anche delle sfide che attendono gli operatori del settore, alle prese, oggi come non mai, con nuove tecnologie al proprio servizio. Per citarne alcune: AI, blockchain, machine learning e LLM (Large language model).

Il congresso NPL&UTP si basa su una complessa macchina organizzativa. “I relatori vengono scelti dal Comitato scientifico, presieduto dal professor Masera, il quale suggerisce anche le linee guida del congresso. Relatori e chairman delle tavole rotonde concordano poi i singoli interventi e individuano il filo conduttore dell’intera giornata di lavori.

“Si tratta davvero – conclude Paola Chiavenato – di un entusiasmante lavoro di squadra. Dal giorno successivo all’evento inizieremo a ideare la prossima edizione”

L’evento ha ricevuto il patrocinio di: Commissione europea, Università degli studi di Verona (Dipartimento di Scienze economiche), Comune di Verona e Camera di Commercio di Verona, oltre che da: Aibe (Associazione italiana banche estere), Unirec (Unione nazionale imprese a tutela del credito), Assilea, Aifi (Associazione italiana del private equity, venture capital e private debt), Assifact.