Verso l’NPL&UTP 2023: un programma ricco per il decimo anniversario del congresso Alma Iura di giurimetria, banca e finanza

Una giornata intensa di lavori, il 12 ottobre, al Palazzo della Gran Guardia di Verona per discutere dello status artis dei crediti non performing

0
138

Torna con una nuova edizione e quest’anno festeggia il suo decimo anniversario il congresso NPL&UTP organizzato dal Centro Studi Alma Iura. Una giornata intensa di lavori per discutere dello status artis dei crediti non performing. Appuntamento il 12 ottobre al Palazzo della Gran Guardia di Verona (in piazza Bra 1), dalle 9 alla tarda serata: il programma, consultabile sul sito dedicato all’evento, è in costante aggiornamento.

Nel corso dell’incontro si succederanno gli interventi degli esperti del settore e le tavole rotonde dedicate a:

  • Investimenti in NPL e UTP: profili di rischio e rendimento;
  • Novità legislative e giurisprudenziali disruptive nel mondo NPL: considerazioni giuridiche ed economiche;
  • Verso una maturità del mercato UTP: prospettive di mercato e sfide per gli operatori;
  • Industria NPL e resilienza finanziaria: modelli e gestione degli impatti;
  • Nuove tecnologie al servizio del mercato: intelligenza artificiale, blockchain, machine learning e LLM. Nuovi operatori e trend.

La decima edizione dell’evento sarà condotta dalla giornalista di Radio 24 Debora Rosciani, la quale dialogherà sulla gestione futura dei non performing loans e crediti unlikely to pay con un parterre di illustri “addetti ai lavori”. Lo spazio dedicato alle videointerviste del congresso nazionale di giurimetria, banca e finanza sarà invece affidato a Luca Davi, giornalista anch’egli del Sole 24 Ore, con esperienza nel settore bancario.

Circa 700 presenze attese quest’anno

“Gli ultimi dieci – spiega Paola Chiavenato, amministratore unico Alma Iura – sono stati anni di veloce cambiamento del settore, dei player e delle dinamiche di mercato. Di pari passo quindi, anche l’organizzazione del congresso è divenuta più complicata, ma anche sempre più interessante. L’evento è cresciuto per quanto riguarda le presenze: il decennale di quest’anno prevede infatti la partecipazione di circa 700 persone. Anche il livello scientifico di NPL&UTP si è innalzato dal 2013 a oggi, grazie al lavoro generoso del Comitato scientifico”.

Il meeting sarà “un’occasione d’incontro per tentare di capire assieme se le recenti evoluzioni –  ad esempio dell’Intelligenza artificiale – potranno costituire dei game changers e se potranno, quindi, far evolvere l’industria degli NPL verso una vera e propria scienza” aggiunge Marco Rossi, ideatore e coordinatore scientifico dell’evento. “Momenti d’incontro come questi – prosegue – costituiscono l’occasione per prendere atto di ciò che c’è e soddisfano la necessità di prevedere ciò che ci sarà. Il quadro d’insieme, lo dice la parola, lo si ha solo se si è insieme ed emerge unendo le pennellate di tutti per restituire un’immagine coerente, che possa guidare il nostro sguardo di “artigiani di settore”.

Oltre a discutere del recupero dei crediti deteriorati e della gestione delle inadempienze probabili nel corso del congresso ci sarà spazio per momenti d’evasione. Il pranzo sarà allietato dallo show – cooking dello chef Giancarlo Perbellini. In chiusura d’evento, la cena di gala sarà preceduta dalla performance realizzata dal vivo per gli ospiti dell’NPL&UTP di Agron Hoti, pittore e artista concettuale albanese che si è distinto per le ultime colossali opere realizzate a Roma (2019, “Exxtra”), Verona (2020, “Eclissi”) e Dubai (2021, “Velocità”). La Fondazione Arena di Verona sarà rappresentata alla cena di gala da celebri artisti, tra cui: Eleonora Bellocci, Angelo Villari e Patrizia Quarta.