NPL, A-Zeta acquista un portafoglio da 29 milioni di euro di GBV nel mercato secondario

Si tratta di crediti Non Performing Unsecured. Un pacchetto composto da finanziamenti, scoperti di conto corrente, prestiti personali e carte di credito

0
33
Carmine Evangelista, ceo di A-Zeta

A-Zeta, gruppo indipendente specializzato nel recupero del credito, si è aggiudicato un portafoglio di crediti Non Performing Unsecured del valore di 29 milioni di euro di GBV (Gross Book Value) nel mercato secondario. Il portafoglio, ceduto da una banca, corrisponde a 2.681 esposizioni debitorie e 3.210 linee ed è composto da finanziamenti, scoperti di conto corrente, prestiti personali e carte di credito. All’inizio dell’anno, dallo stesso cedente A-Zeta aveva già acquisito un portafoglio di pari valore equivalente a 3.228 esposizioni debitorie e 3.620 linee di credito.

“Questa acquisizione – spiega Carmine Evangelista, amministratore delegato del gruppo A-Zeta – è per noi motivo di grande soddisfazione, poiché consolida la nostra presenza nel comparto NPL conquistata soprattutto grazie alla nostra estesa expertise nel lavorare le diverse tipologie di crediti, anche quelle di estrema difficoltà nel recupero”.

A-Zeta e la data intelligence

L’operazione si inserisce nell’attività di A-Zeta, gruppo operativo da circa cinquant’anni su tutta la filiera dell’NPL, dall’origination al recupero incluse le attività di data enrichment. La società si distingue proprio per la propria capacità di lavorare cluster di crediti molto particolari soprattutto grazie alla continua attenzione posta sull’importanza della raccolta e analisi di informazioni (data intelligence). La strategia aziendale, infatti, si focalizza proprio sulla centralità dei dati, risorsa scarsa dell’intero comparto NPL. A oggi A-Zeta può contare su oltre 200 dipendenti tra la sede di Napoli, le due di Roma, e quelle di Milano e Trieste. A questi si aggiunge la collaborazione di 150 professionisti. 

Con 14 milioni di euro di ricavi (+20% rispetto al 2022) il gruppo ha portato a termine con successo lo scorso anno. A fine 2023 A-Zeta ha completato l’acquisizione del ramo legale del master legal di Officine Cst, specializzata nella gestione di crediti sia performing che non-performing in vari settori, inclusi quelli pubblici e bancari. Grazie a questa operazione nel 2024 si prevede un’ulteriore crescita dei ricavi del 40%.