Cherry Bank diventa emittente titoli diffusi

A seguito della fusione per incorporazione di Banca Popolare Valconca Spa in Cherry Bank Spa

0
118
Raffaella Tessari, cfo di Cherry Bank

A seguito della fusione per incorporazione di Banca Popolare Valconca Spa in amministrazione straordinaria in Cherry Bank Spa, con effetti giuridici dal 30 dicembre 2023, la società può ora qualificarsi come “emittente strumenti finanziari diffusi tra il pubblico in misura rilevante” ai sensi del TUF, il Testo unico sulla finanza, e del Regolamento Emittenti.

Lo fa sapere la stessa Cherry Bank, segnalando che il numero complessivo degli azionisti, diversi dai soci di controllo della società, che detengono almeno il 5% del capitale sociale di Cherry Bank risulta superiore a 500. L’istituto di credito applicherà la disciplina di emittente diffuso a partire dall’esercizio 2024, successivo a quello in cui si sono verificate le condizioni previste dal Regolamento Emittenti.

Gli emittenti strumenti finanziari diffusi fra il pubblico in misura rilevante, in base a quanto previsto dal TUF, sono definiti dall’art. 2-bis del Regolamento Consob n. 11971/1999 (Regolamento Emittenti) con riferimento sia alle azioni sia alle obbligazioni e sono tenuti a rispettare i relativi obblighi per essi previsti dalla legge.



Fonte: ufficio stampa Cherry Bank